• incarico_piazzale-lido-02.jpg
  • incarico_piazzale-lido-03a.jpg
  • incarico_piazzale-lido-04.jpg
  • incarico_piazzale-lido-04b.jpg
  • incarico_piazzale-lido-05b.jpg
  • incarico_piazzale-lido-07a.jpg
  • incarico_piazzale-lido-07b.jpg
  • incarico_piazzale-lido-08.jpg
  • incarico_piazzale-lido-4c.jpg
  • incarico_piazzale-lido-12.jpg
  • incarico_piazzale-lido-13.jpg
  • incarico_piazzale-lido-15.jpg
  • incarico_piazzale-lido-16.jpg
  • incarico_piazzale-lido-17.jpg

 

 

REBUILDING OF LIDO PLAZA AND EUROPA STREET - TERRACINA WATERFRONT - ITALY

 

Location:                                   Terracina, Italy

Type:                                          competition - Urban planning  

Project date:                              2008

Committee:                                Terracina municipality 

Result:                                       winning project  

Construction Phaze                    2013

 

Description

Il progetto qui presentato si muove in accordo con alcune delle principali linee di intervento individuate dal piano particolareggiato C2 e dagli strumenti urbanistici vigenti. L’analisi delle attuale dinamiche urbane è stata estesa oltre il perimetro del bando anche alle aree adiacenti, poiché non si può pensare di risolvere una fetta di città come un compartimento stagno, ma come un capillare sistema in cui i rapporti tra le aree sono necessariamente interdipendenti. 

L’intervento prioritario del progetto è di conferire al lungomare quella dignità funzionale ed ambientale di cui necessita. Per fare questo non si è potuto prescindere dal riorganizzare in maniera puntuale il sistema di viabilità veicolare, ciclopedonale e dei parcheggi.

Inoltre, particolare attenzione è stata data agli spazi pubblici, cercando di enfatizzare alcuni caratteri riconoscibili del luogo. In questa nuova veste la città assume una configurazione rispetto alla quale la fruizione pubblica risulta migliorata, in linea con quei valori architettonici e paesaggistici che caratterizzano le nuove città costiere con vocazione turistica. Il ridisegno della città è inteso non soltanto come una grande attrezzatura urbana realizzata per ospitare le pratiche e le attività connesse al turismo, ma soprattutto quale “capitale sociale” da riqualificare sia per le pratiche del tempo libero e della vacanza, che per accogliere lo svolgere delle pratiche collettive quotidiane.